Ville Private Indipendenti con Piscina nel Chianti Fiorentino

Pisa e Lucca in un giorno dalle nostre ville.

Giorno di arrivo
Giorno partenza
_accommodation
ospiti

Se siete in Toscana, dovete fare un salto ad ammirare la torre pendente a Pisa! Di strada, fermatevi anche a Lucca, bellissima città poco prima di Pisa.

Da Villa Torricella: quando siete in paese ed avete attraversato il ponte, svoltate a sinistra e raggiungete la rotonda dove trovate il casello autostradale Firenze Impruneta. Seguite le indicazioni per Pisa. Dopo meno di un’ora troverete l’uscita per Lucca.

Da Poggio a Vento prendete la superstrada Siena-Firenze e raggiungete il casello autostradale Firenze Impruneta. Seguite le indicazioni per Pisa. Dopo meno di un’ora troverete l’uscita per Lucca.

Lucca, a solo un’ora da Villa Torricella e Poggio a vento

Lucca è stata una città ricca durante il Medioevo ed il Rinascimento, quando la produzione dei tessuti di seta era fiorentissima. Il centro antico è ancora circondato da mura, costruite nel XVI secolo, che racchiudono tanti tesori d’arte e storia: il giro delle mura, a piedi o in bicicletta è veramente molto piacevole. Da non perdere se siete a Lucca.

Il Duomo, in stile romanico, data al XIII secolo: all’ interno lo scultore senese Jacopo della Quercia ha lasciato uno dei suoi capolavori, la tomba della bellissima Ilaria del Carretto, seconda moglie di Paolo Guinigi, morta nel 1405. I Guinigi erano proprietari anche di un gruppo di case nella via omonima, e di una sorprendente torre coronata da lecci sulla cima. La piazza del Mercato vi sorprenderà con la sua insolita forma ovale: le case che la circondano sono state costruite nei secoli sulle rovine dell’anfiteatro romano.

Non scordate che Lucca è la patria del celebre compositore Giacomo Puccini, qui nato il 22 dicembre del 1858. La sua casa natale è ora un museo dove troverete memorie della sua gioventù e della sua carriera, segnata da tanti capolavori di successo, Manon Lescaut, Bohème, Tosca, Madama Butterfly, Turandot.

Pisa, città della torre pendente

Pisa è nota in tutto il mondo per il Campo dei Miracoli, la piazza del Duomo situata vicino alle mura, dove il verde del prato accentua il biancore dei marmi. Il Duomo fu iniziato nel 1064 dall’ architetto Buscheto; fu completato verso la metà del secolo seguente da Rainaldo, con la facciata e l’ abside. All’interno, le opere d’arte principali sono il pulpito, opera dello scultore gotico del Trecento Giovanni Pisano e la decorazione a mosaico dell’abside, dove la testa del San Giovanni Evangelista è probabilmente l’ ultima opera di Cimabue, maestro di Giotto, dei primi del XIV secolo. La lampada bronzea al centro della navata, secondo la tradizione, fu utilizzata da Galileo Galilei per le sue ricerche sul pendolo. Di fronte al Duomo, il Battistero è un bellissimo edificio disegnato da Dietisalvi nel 1152, decorato da gallerie in stile gotico e statue e busti in marmo attribuiti a Nicola Pisano, che lavorò qui dal 1260. Nello stesso anno Nicola realizzò il pulpito all’ interno, stupendo esempio di scultura romanica in Toscana. Il campanile, iniziato nel 1173, iniziò a pendere quando stavano costruendo il terzo piano. I lavori si fermarono, per riprendere e concludersi alla metà del XIV secolo, quando furono collocate le campane. La leggendaria inclinazione della torre, che l’ ha resa famosa in tutto il mondo, sembra che si sia finalmente arrestata con un recente restauro. Perciò salite tranquillamente sulla cima o fate la vostra foto in piazza senza problemi: la torre starà lì per molti secoli ancora!

 
© 2020 | powered by dotFlorence Web Agency